BTRFS-filesystem-Linux | Linuxiano.it
Privacy Policy

BTRFS-filesystem-Linux

BTRFS-filesystem-Linux

  • Che cos’è btrfs?

Btrfs (B-tree FS, “Butter FS” o “Better FS”) è un file system per Linux di tipo copy-on-write dotato di checksumming, annunciato da Oracle Corporation nel 2007 e pubblicato sotto la GNU General Public License (GPL).

  • Un altro? Non ce ne sono già abbastanza?

Rispetto a quelli attuali è ricco di nuove funioni ed è per questo che viene considerato molto potente.

  • Se memorizza correttamente i file, cosa si può volere di più?

Supporta copy-on-write e gli snapshot per mantenere i dati al sicuro. La nuova generazione di un file viene scritta separatamente da quella vecchia. quest’ultima, quindi, rimane sempre disponibile in caso di problemi.
Le istantanee, invece, consentono di ripristinare le release precedenti dei file, senza usare la stessa quantità di spazio su disco richiesta dai tradizionali backup.

  • Quindi, utilizzando btrfs, non devo più eseguire i backup?

Non abbiamo detto questo.
Pensa a cosa potrebbe succedere in caso di guasto hardware. Senza un backup su un supporto esterno, avresti perso ugualmente tutti i tuoi dati. Tuttavia btrfs aiuta anche in queste situazioni. Per esempio, se lo utilizzi in concomitanza a un sistema RAID, il filesystem è in grado di capire quali copie dei file sono in buono stato e quali, invece, corrotte. Queste ultime vengono poi sostituite con le controparti in salute.

  • RAID? Un altro standart che richiede una grande quantità di lavoro per aggiungere un disco e configurare le partizioni.

Forse ti farà piacere sapere che btrfs non si limita a memorizzare i file, ma riesce a gestire RAID in modo molto più semplice e veloce di quanto non facciano altri filesystem. Basta solo indicargli quali dischi vuoi utilizzare. Al resto ci penserà lui.
Ha perfino una propria gestione dei volumi.

  • Davvero? Come LVM?

È simile. In pratica, si imposta un singolo volume btrfs che può essere un solo disco o uno spanning di unità supplementari in RAID, quindi vengono creati dei sotto-volumi analoghi ai volumi logici LVM.
Questi possono essere aggiunti o rimossi a piacimento, proprio come nella tecnologia RAID.