5 semplici modi per modificare documenti in formato PDF con Linux | Linuxiano.it
Privacy Policy

5 semplici modi per modificare documenti in formato PDF con Linux

5 semplici modi per modificare documenti in formato PDF con Linux

Ecco cosa succede quando passi da un mondo all’altro

Linux è un sistema operativo open source ma parecchi software sono a pagamento.

Ci sono in realtà diversi modi per modificare PDF in un sistema Linux a gradi diversi. È possibile pagare per software e supporti di livello commerciale, oppure puoi optare per una delle alternative gratuite.

1. Studio PDF

PDF Studio è univoco infatti nella lista presentata è l’unico software a pagamento, quindi utilizzatelo solo per uso proffessionale.
Disponibile in due versioni.

La versione standard costa $ 89 e dispone di diverse funzionalità di base, tra cui:

  • Creazione di file PDF da qualsiasi file di testo, file immagine o documento di Word. Supporta anche la possibilità di scansione di documenti come file PDF.
  • Annotare e commentare i documenti PDF.
  • Marcatura e evidenziazione del testo.
  • Riempire i moduli PDF, ma non modificare il testo.
  • I documenti possono essere suddivisi o raggruppati e possono essere protetti con password e impostazioni di autorizzazione

D’altra parte, la versione Pro costa $ 129 e dispone di funzionalità più avanzate, tra cui:

  • Modifica di testo, immagini e forme.
  • Estrazione del testo dalle immagini tramite OCR in grado di riconoscere e indice? Mantenere un buon software OCR vicino. .
  • Creazione di moduli PDF con un designer di moduli interattivi.
  • Ottimizzazione dei formati del documento.
  • Firma di documenti digitali.
  • Lavorazione batch di più PDF in una volta

È un peccato che l’editing del contenuto sia disponibile solo nella versione Pro. PDF Studio è veramente una soluzione completa e vale la pena utilizzarlo solo se usatte tutto ciò che offre. Entrambe le versioni hanno prove libere, perciò fate prova personale.

2. Scribus

Scribus è un software libero di desktop publishing (DTP) multipiattaforma.

Esempi d’utilizzo includono produzione di newsletter, piccoli quotidiani e presentazioni in PDF interattive e animate. Altri utilizzi includono la realizzazione di materiali aziendali, volantini, piccoli poster, e altri documenti che richiedono un layout flessibile. Scribus è stato utilizzato per produrre interi libri.

Scribus supporta molti dei formati grafici più diffusi, oltre al formato SVG. Altre caratteristiche includono il supporto dei colori CMYK, la gestione dei colori ICC e script (programmabilità tramite macro) in linguaggio Python. Scribus è disponibile in più di 24 lingue.

La stampa è effettuata tramite un driver interno Postscript livello 3, che supporta il font embedding (inclusione dei caratteri nel documento) per font TrueType, Type 1 e OpenType. Il driver interno supporta pienamente la sintassi del Postscript livello 2 e la maggior parte dei comandi del livello 3.

Il supporto al PDF include la trasparenza, il supporto alla crittografia e buona parte delle specifiche del formato PDF 1.4, inclusi i form PDF interattivi, le annotazioni e i bookmark.

Il formato dei file è basato sull’XML ed è pienamente documentato; supporta il formato standard OpenDocument.

Installazione

Per installare su Ubuntu/Linux Mint e derivati aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install scribus

Rimuovere

Terminale
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get –purge remove scribus

3. Master PDF Editor

Master PDF Editor è una piattaforma cross-platform non open source per la visualizzazione e l’editing di file PDF e XPS. L’uso gratuito del programma è consentito solo per scopi non commerciali. Per uso commerciale è possibile acquistare una licenza commerciale. Fino alla versione 3.5.81 la versione Linux era utilizzabile senza restrizioni per scopi non commerciali. Dalla versione 3.6.00 è necessaria una licenza anche per l’utilizzo non commerciale del programma per poter utilizzare il programma senza restrizioni.

caratteristiche:

  • Modifica / commenta i file PDF e XPS esistenti o crea nuovi
  • Modifica / aggiunge i segnalibri ai file PDF
  • Crittografare i file PDF e controllare i diritti dell’utente
  • Convertire i file XPS in PDF
  • Funzioni del modulo PDF (pulsanti, caselle di controllo, elenchi, ecc.)
  • Importazione / esportazione di singole pagine PDF in diversi formati grafici (BMP, JPG, PNG e TIFF)

 

In sintesi, il programma può eliminare efficacemente lo scopo originale dei file PDF. Chi ha in precedenza inviato fatture o simili come un PDF – supponendo che il destinatario sia solo possibile visualizzare e stampare – potrebbe dovere cambiare.

Installazione

Per installare su Ubuntu/Linux Mint versioni 14.04 / 14.10 e derivati aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale

sudo  -s

wget http://code-industry.net/public/master-pdf-editor_2.2.05_amd64.deb

sudo dpkg -i master-pdf-editor_2.2.05_amd64.deb

Per installare su Ubuntu/Linux Mint versioni 16.04 LTS / 17.04 e derivati aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  1. sudo  -s
  2. wget http://get.code-industry.net/public/master-pdf-editor-4.1.30_qt5.amd64.deb
  3. sudo dpkg -i master-pdf-editor-4.1.30_qt5.amd64.deb
  4. sudo apt install -f

4. Calibre+LibreOffice

editare-file-pdf

Questo metodo non include un vero editore PDF, ma produce risultati. Ha sicuramente i suoi difetti, ma finché sei disposto a lavorare con loro,  puoi avere un potente workflow di editing PDF che non costa nulla.
In pratica, è possibile utilizzare il gestore di calibre ebook spostare libri tra diversi dispositivi.

Ecco come  convertire  documenti PDF in documenti di testo (RTF):

  • Aggiungere il documento PDF alla libreria Calibre
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sul PDF e selezionare Converti libri> Convertire singolarmente
  • Nella finestra di conversione, assicurarsi che il formato di output sia impostato su RTF
  • Fare clic su OK per avviare la conversione

Una volta che si dispone del documento RTF, aprirlo in LibreOffice e modificarlo a vostro piacere. Questo metodo funziona abbastanza bene per la modifica di base di testo e immagini, ma ovviamente si sbiadisce quando si desidera eseguire lavori più avanzati, come forme di convalida, forme dinamiche XFA, firme digitali o PDF interattivi. Ecco come creare uno utilizzando Adobe InDesign. .
Fortunatamente, per le attività come la suddivisione o la fusione di file PDF, l’estrazione di testo OCR o la protezione protetta delle password, è sempre possibile incorporare uno dei tanti strumenti Strumenti Guardiamo le mansioni meno note di PDF che possono essere utili per te. nel tuo flusso di lavoro. Quando la modifica RTF è stata completata, passate le stesse operazioni per convertirlo nuovamente in PDF.

Installazione

Per installare su Ubuntu/Linux Mint e derivati aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install calibre

Per installare su Ubuntu/Linux Mint e derivati aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get install libreoffice

Rimuovere

Per rimuovere aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install calibre

 

5. GIMP

Lo sapevi che GIMP può lavorare in un pizzico come editor PDF? Non lo consigliamo veramente se stai facendo un grande volume di lavoro serio, ma per le modifiche uniche e le modifiche di base, funziona meglio di quanto si possa aspettare.
Il processo di editing è piuttosto semplice:

Lancia GIMP e apri qualsiasi file PDF. (Si noti che GIMP non rende facile modificare più pagine poiché ogni pagina viene caricata in un livello separato.)
Modifica il documento come appare bene. Non puoi modificare direttamente il testo, ma se tratti il ​​documento come un’immagine, è abbastanza semplice da spostare le cose, cancellare i bit e aggiungere il tuo testo.
Selezionare File> Esporta come … e esportare il documento in formato PDF. Purtroppo, GIMP esporta solo ciò che “vede”, quindi devi esportare ogni livello come singoli PDF, quindi unirli con un altro strumento.

Come Scribus, GIMP è veramente di più per i PDF orientati alla visualizzazione, ma può anche funzionare per semplici PDF che hanno solo una o due pagine e non un sacco di testo. I documenti avanzati, come i PDF interattivi, sono però fuori dalla tabella.

Guarda quest’articolo per maggiori dettagli su GIMP

Installazione

Per installare su Ubuntu/Linux Mint e derivati aprite un terminale (CTRL+ALT+T) e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get install gimp

Se avete consigli o domande non esitate a scrivermi