Hai esaurito lo spazio sul tuo sistema Linux? | Linuxiano.it
Privacy Policy

Hai esaurito lo spazio sul tuo sistema Linux?

Hai esaurito lo spazio sul tuo sistema Linux?

Qui ci sono diversi modi in cui puoi ripulire il tuo sistema per liberare spazio su Ubuntu e altre distribuzioni Linux basate su di esso.

Nel corso del tempo, qualsiasi sistema operativo può diventare ingombrante quando i programmi vengono aggiunti e rimossi. Se si dispone di una capacità di storage TB, non è possibile eseguire la pulizia di Ubuntu per creare spazio su disco. Ma se il tuo hard disk ha uno spazio limitato, come se avessi un laptop SSD da 128 GB, liberare spazio su disco diventa una necessità.

In questo articolo, ti mostrerò alcuni dei trucchi più semplici per ripulire il tuo sistema Ubuntu e ottenere più spazio.

Ci sono molti modi per ripulire lo spazio su disco in Ubuntu e in altri sistemi basati su Ubuntu. Qui di seguito diversi trucchi da linea di comando seguiti da alcune opzioni.

Anche se qui troverai diversi modi, se sei un principiante, evita quelli contrassegnati come ‘esperti’. Non è che non puoi usarli, ma è meglio evitare se non sai cosa stai facendo.

Sto usando Ubuntu 17.10 mentre sto scrivendo questo tutorial ma puoi usare gli stessi passaggi per altre versioni di Ubuntu, Linux Mint, SO elementary e altre distribuzioni Linux basate su Ubuntu.

1. Elimina pacchetti che non sono più necessari [Raccomandato]

Se leggi la guida ai comandi apt-get, potresti aver trovato l’opzione di comando apt-get ‘autoremove’.

Questa opzione rimuove lib e pacchetti che sono stati installati automaticamente per soddisfare le dipendenze di un pacchetto installato. Se quel pacchetto viene rimosso, questi pacchetti installati automaticamente sono inutili nel sistema.

Rimuove anche i vecchi kernel Linux che sono stati installati automaticamente nell’aggiornamento del sistema.

È un comando senza trucchi che puoi eseguire di tanto in tanto per liberare spazio sul tuo sistema Ubuntu:

Terminale
  • sudo apt-get autoremove

Come puoi vedere, questo comando libererà fino a 180 Mb di spazio libero nel mio sistema.

8-metodi-per-liberare-spazio-ubuntu

2. Ripulisci la cache APT in Ubuntu

Ubuntu utilizza APT (Advanced Package Tool) per l’installazione, la rimozione e la gestione del software sul sistema e, in tal modo, mantiene una cache dei pacchetti precedentemente scaricati e installati anche dopo che sono stati disinstallati.

Il sistema di gestione dei pacchetti APT conserva una cache dei pacchetti DEB in / var / cache / apt / archives. Nel corso del tempo, questa cache può diventare abbastanza grande e contenere molti pacchetti che non servono.

Puoi vedere la dimensione di questa cache con il comando seguente:

Terminale
  • sudo du -sh /var/cache/apt

Come puoi vedere, ho più di 94 Mb di memoria cache. Quando sei quasi senza spazio, questo può fare molta differenza.

Ora hai due opzioni per gestire la cache.

Rimuovere solo i pacchetti obsoleti, come quelli sostituiti da un aggiornamento recente, rendendoli completamente inutili.

Terminale
  • sudo apt-get autoclean

O ripulire la cache nella sua interezza (libera più spazio su disco):

Terminale
  • sudo apt-get clean

3. Pulire la cache delle miniature

Ubuntu crea automaticamente una miniatura per la visualizzazione nel file manager. Memorizza quelle miniature in una directory nascosta nel tuo account utente nella posizione ~ / .cache / thumbnails.

Nel tempo, il numero di miniature aumenterebbe notevolmente. Inoltre, la cache delle miniature conterrà infine molte miniature superflue di immagini che non esistono più.

È possibile controllare la dimensione della cache delle miniature con il comando seguente:

Terminale
  • du -sh ~/.cache/thumbnails

Per il mio sistema, la cache delle miniature ha una dimensione superiore a 56 Mb.

Quindi è una buona pratica svuotare la cache delle miniature ogni pochi mesi circa. Il modo più veloce è utilizzare il terminale:

Terminale
  • rm -rf ~/.cache/thumbnails/*

4. Rimuovere i vecchi kernel Linux che sono stati installati manualmente [Per esperti]

Il comando discusso nel punto 1 rimuove il vecchio kernel Linux. Ma non funzionerà se hai installato manualmente il kernel in Ubuntu. Ma rimuovere vecchi kernel Linux inutilizzati ti farà risparmiare molto spazio.

Quindi, se hai installato manualmente un kernel Linux, forse puoi anche disinstallarlo manualmente.

Elenca prima tutti i kernel di Linux installati:

Terminale
  • sudo dpkg –list ‘linux-image*’

Rimuovere i vecchi kernel equivale a rimuovere qualsiasi altro pacchetto. Sto usando l’espansione della shell per i numeri di versione per salvare la digitazione. Ti verrà richiesto un elenco di pacchetti che verranno rimossi, quindi puoi ricontrollare l’elenco prima di continuare.

Nota: sostituire VERSION con la versione del kernel che si desidera rimuovere.

Terminale
  • sudo apt-get remove linux-image-VERSION

La mia raccomandazione è di mantenere almeno due o preferibilmente tre kernel compreso l’ultimo. In questo modo, avrai almeno uno / due altri kernel con cui avviare, se per qualsiasi motivo l’ultimo kernel non è possibile avviare.

5. Rimuovere i pacchetti orfani [Per esperti]

Questo passaggio è meglio evitare se sei un principiante. Non sono un fan di questo metodo e ti consiglio di evitarlo.

Innanzitutto, vediamo cosa è un pacchetto orfano in Ubuntu.

Supponiamo di aver installato un pacchetto ‘mioprogramma’. Ma questo pacchetto ha una dipendenza dalla libreria ‘mylib’. Questa libreria verrà normalmente installata automaticamente con ‘myprogram’. Quando elimini ‘myprogram’, mylib potrebbe rimanere nel sistema. Quindi mylib, in questo caso, diventa un pacchetto orfano.

Ora, il comando elencato al punto 1 rimuove tali pacchetti orfani. Ma immagina il caso in cui hai installato manualmente mylib prima di installare myprogram. Il comando ‘apt autoremove’ potrebbe non rimuovere il pacchetto orfano in questo caso. E quindi dovrai eliminarlo manualmente.

Dovrai prima trovare tutti i pacchetti orfani e poi rimuoverli. Per fortuna, abbiamo uno strumento GUI per farlo: gtkorphan, un frontend grafico per deborphan.

Installa gtkorphan tramite il terminale:

Terminale
  • sudo apt-get install gtkorphan

E per rimuovere i pacchetti orfani, cerca lo strumento Rimosso pacchetto orfano ed eseguilo per trovare tutti i pacchetti orfani nel tuo sistema:

Onestamente, non userò per questa opzione a meno che non hai davvero bisogno di ogni Mb.

6. Disinstallazione di applicazioni non necessarie [Raccomandata]

Tutti abbiamo alcuni giochi e / o applicazioni che utilizziamo a malapena. Non ti fidi di me? Vai e trova il software installato nel sistema Ubuntu.

È probabile che tu abbia installato un numero di app che usi raramente. Forse li hai installati sul retro di una fantastica recensione, per curiosità o per gestire una determinata attività.

Se hai bisogno di più spazio per liberarti delle applicazioni inutilizzate o meno utilizzate è sempre una buona idea.

È possibile rimuovere un programma da Ubuntu-Software-Center o utilizzate il comando seguente inserendo al posto di “package-name1 package-name2” il nome dl pacchetto da rimuovere.

Terminale
  • sudo apt-get remove package-name1 package-name2

7. Trova e rimuovi i file duplicati

A volte potresti avere file duplicati in diversi punti del tuo sistema. Liberarsi dei duplicati libererà sicuramente spazio e pulirà il tuo sistema Ubuntu.

È possibile utilizzare uno strumento GUI come FSlint o uno strumento da riga di comando come FDUPES per questa attività. Consiglio di leggere questo articolo per vedere come utilizzare questi strumenti per rimuovere i file duplicati.

Per installare Fslint aprite un terminale (CTRL+ALT+T)  e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install fslint

Per installare FDUPES aprite un terminale (CTRL+ALT+T)  e copiate i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install fdupes

8. Usare gli strumenti della GUI per liberare spazio in Ubuntu

Abbiamo visto un certo numero di opzioni da riga di comando per liberare spazio su Linux ma se vuoi puoi evitare usando uno strumento completo

Stacer è uno di questi strumenti che è possibile utilizzare. Puoi leggere questo articolo per sapere come usare Stacer in Ubuntu.
Puoi dare un’occhiata a più strumenti per ripulire Ubuntu e creare facilmente dello spazio.

Quindi, hai visto un certo numero di modi per ripulire il sistema Ubuntu. Personalmente, spesso io uso apt-get autoremove  di qualsiasi altro comando. L’uso regolare di questo comando mantiene il sistema libero da file non necessari.

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a creare spazio libero su Ubuntu, Linux Mint e altre distribuzioni simili. Fammi sapere se questo ha funzionato per te o se hai qualche altro consiglio da condividere.

Articoli simili

Se avete consigli o domande non esitate a scrivermi