LPlayer lettore audio minimale per Linux | Linuxiano.it
Privacy Policy

LPlayer lettore audio minimale per Linux

LPlayer lettore audio minimale per Linux

Capita a volte che vogliamo ascoltare un paio di episodi o tracce audio back-to-back, senza dover aggiungerli al mio catalogo multimediale, allora PLlayer potrebbe essere il lettore audio minimalista per Linux che stai cercando

Questa App è stata creata non per competere, ma è stata reputata migliore di Rhythmbox, Clementine o qualsiasi altro lettore musicale di Linux.

Ciò che rende interessante LPlayer è la sua semplicità …

lplayer-lettore-audio-minimale-per-linux lplayer-lettore-audio-minimale-per-linux

LPlayer: un lettore audio minimalista per Linux

LPlayer presenta un’interfaccia grafica semplice e intuitiva che mette in mostra solo le funzionalità essenziali, ovvero i controlli del lettore e l’elenco delle tracce.

Eppure, al di sotto del design minimale, ci sono un paio di funzioni davvero interessanti (che vedremo in un secondo), per non parlare del supporto per praticamente tutti i formati audio che potresti utilizzare.

L’app è la creazione del blog Linux spagnolo Atareao .

Raccomandazioni intelligenti e caratteristiche organizzative in favore della semplicità non sono presenti. Questo lo rende la soluzione perfetta per un’app rapida per l’ascolto di un file audio senza la necessità di trascinare l’intera libreria musicale in azione.

Uso di LPlayer

LPlayer può riprodurre i formati audio più comuni tra cui mp3, ogg, flac e m4a.

Puoi aggiungere tracce in due modi: cliccando sull’icona ‘+‘ e selezionando i file tramite un browser trascinandoli e rilasciandoli dal tuo file manager sull’app.

Per la riproduzione automatica quando si aprono i file, è possibile, naturalmente, impostare l’app come lettore audio predefinito tramite il pannello Impostazioni> Sistema> Impostazioni predefinite.

Clicca sull’icona “i” accanto a una traccia per visualizzare i dettagli dei metadati (sebbene nonostante le apparenze non sia possibile modificare o modificare i metadati della traccia).

L’icona ‘cuffie’ indica se una traccia è stata o meno già eseguita.

Utile da notare: questa app salva la posizione di riproduzione per ogni traccia individuale, ideale per quelli di voi che amano fare una pausa ascoltando lunghi podcast o audiolibri.

Altre caratteristiche:

  • Traccia coda
  • Equalizzatore a 18 bande
  • Opzione per ‘Rimuovere silenzio’ (vedi la sezione bug)
  • Regola la velocità di riproduzione
  • notifiche
  • Opzione “Riproduzione continua”
  • Salva la posizione di riproduzione per traccia

Ecco un esempio di come trovo questa app utile:

Scarico spesso brevi clip audio e file audio da utilizzare nei video, come avvisi di notifica e così via. Non voglio aggiungere queste clip audio a Rhythmbox, né voglio aspettare che Rhythmbox faccia ricarichi tutta la sua interfaccia (e poi mi sottopone ad un’attesa mentre cerca la nuova musica).

Ho bisogno di qualcosa di più istantaneo che organizzativo.

E LPlayer è perfetto per questo.

Potresti notare che sto tentando molto duramente di chiamare questo un lettore audio piuttosto che un lettore musicale. Questo perché, a differenza di un lettore musicale, LPlayer è adatto per audiolibri, programmi radiofonici e podcast cosa che un lettore musicale tradizionale non è.

Inoltre questo lettore è anche leggero rispetto ad altri lettori.

Sommario

Se stai cercando qualcosa di più semplice di Rhythmnbox, ma più user-friendly di Totem o VLC, allora vale la pena provare LPlayer.

È come un iPod in quanto è focalizzato su un compito specifico: suonare musica, non gestirla. Tuttavia, riesce comunque a fornire alcune funzionalità avanzate che interesseranno gli ascoltatori di podcast.

bugs

Come una nuova app lplayer ha più di un paio di bug iniziali.

Ad esempio, non sono del tutto sicuro di cosa sia l’opzione ‘remove silence’. L’ho abilitato ma non ha “rimosso il silenzio” dai podcast o dall’inizio / fine delle tracce musicali.

Il controllo media “Avanti” e “Prec” è … casuale. Premendo ‘next‘ non si salta alla traccia successiva nell’elenco.

Infine, la playlist principale non può essere riordinata usando il trascinamento e la rimozione di una traccia ha una finestra di conferma, che sembra inutile (se faccio clic sull’icona “Rimuovi”, è generalmente perché ho intenzione di rimuovere un elemento).

Come installare LPlayer su Ubuntu e Linux Mint

Pagina GitHub.

Per installare LPlayer su Ubuntu 16.04 LTS o Linux Mint devi prima aggiungere il seguente PPA alle sorgenti del software.

Abbastanza facile; apri una nuova finestra di Terminale ed esegui questo comando, inserendo la tua password utente quando ti viene richiesto:

Terminale
  • sudo  -s
  • add-apt-repository ppa: atareao / lplayer
  • apt update
  • apt install lplayer

Scarica e installa completamente l’app. Quindi vai al menu dell’app del tuo desktop e avviala.

Iscriviti al sito

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Ho letto

l’informativa Privacy

e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

Risolvi il reCAPTCHA per dimostrare che non sei un robot:
[recaptcha]

clicca qui per tornare a Linuxiano