Riparare da Terminale i pacchetti dannegiati su Ubuntu | Linuxiano.it
Privacy Policy

Riparare da Terminale i pacchetti dannegiati su Ubuntu

Riparare da Terminale i pacchetti dannegiati su Ubuntu

Per fare ciò elenca i pacchetti rotti in Ubuntu e quindi gli utenti di Ubuntu possono riparare i pacchetti danneggiati tramite la riga di comando

Se l’installazione di un pacchetto fallisce su Linux Ubuntu, può causare alcuni problemi. Ad esempio, il gestore dei pacchetti si blocca o lo diventa. Usare Ubuntu correttamente potrebbe diventare un problema mentre i pacchetti di sistema sono corrotti o rotti. Fortunatamente, ci sono alcuni modi per risolvere il problema.

Correggi i pacchetti danneggiati usando il terminale di Ubuntu

Se conosci il nome del pacchetto danneggiato, puoi rimuoverlo manualmente usando il seguente comando:

Terminale
  • sudo dpkg –remove -force –force-remove-reinstreq PACKAGE_NAME_GOES_HERE

Se non sei sicuro del nome del pacchetto danneggiato, segui i comandi indicati di seguito:

Terminale
  • sudo apt-get –fix-broken install

Se l’installazione di un pacchetto Ubuntu fallisce (a causa di dipendenze), eseguite i seguenti comandi:

Terminale
  • sudo -s
  • apt-get clean
  • apt-get install -f
  • dpkg –configure -a
  • apt-get update

Errori durante aggiornamenti non riuscendo a installare la maggior parte del software a causa di danneggiamenti

Terminale
  • sudo rm /var/lib/apt/lists/* -vf
  • sudo apt-get update

Pulizia

Terminale
  • sudo apt-get clean

Pulizia

Terminale
  • sudo apt-get autoremove
  • sudo apt-get autoclean

Dpkg

è un gestore di pacchetti per sistemi basati su Debian. Può installare, rimuovere e creare pacchetti, ma a differenza di altri sistemi di gestione dei pacchetti, non può scaricare e installare automaticamente i pacchetti o le loro dipendenze. Questa sezione copre l’uso di dpkg per gestire i pacchetti installati localmente:

Terminale
  • sudo dpkg –configure -a
  • sudo apt-get update