Installa PgAdmin4 su Ubuntu | Linuxiano.it
Privacy Policy

Installa PgAdmin4 su Ubuntu

Installa PgAdmin4 su Ubuntu

PgAdmin è un popolare strumento open source per la gestione e lo sviluppo rilasciato sotto licenza PostgreSQL / Artistic.

pgAdmin è un’applicazione C++ libera, una interfaccia grafica che consente d’ amministrare in modo semplificato database di PostgreSQL. L’applicazione è indirizzata sia agli amministratori del database, sia agli utenti. Gestisce i permessi prelevandoli dal database PostgreSQL.
pgAdmin permette di creare un database da zero, creare le tabelle ed eseguire operazioni d’ ottimizzazione sulle stesse. Presenta un feedback sulla creazione delle tabelle per evitare eventuali errori. Sono previste delle funzionalità per l’inserimento dei dati (popolazione del database), per le query, per il backup dei dati, ecc..

L’amministratore, invece ha a disposizione un’interfaccia grafica per la gestione degli utenti: l’interfaccia permette l’inserimento di un nuovo utente, la modifica della relativa password e la gestione dei permessi che l’utente ha sul database, utilizzando lo standard SQL.
È multipiattaforma in quanto realizzato in linguaggio C++ col framework wxWidgets. È disponibile in una dozzina di lingue.

Passi di installazione di PgAdmin 4

1. Aggiorna il sistema

Prima di iniziare il processo di installazione aggiornare:

Terminale
  • sudo apt-get update

2. Installare i pacchetti richiesti

Prima di scaricare pgAdmin dobbiamo scaricare tre pacchetti che sono python, pip e virtualenv. Per installare i pacchetti apriamo un terminale (CTRL+ALT+T)

Terminale
  • sudo apt-get install build-essential libssl-dev libffi-dev libgmp3-dev
    virtualenv python-pip libpq-dev python-dev

Quando viene visualizzata la seguente richiesta, premere ” S ” per completare il processo di installazione dei pacchetti richiesti.

installa-pgadmin4-su-ubuntu

Non sono riuscito a installare i pacchetti tutti insieme quindi li ho installati uno per uno. Per esempio il primo sarà sudo apt-get install build-essential libssl-dev il secondo sudo apt-get install build-essential libffi-dev

3. Creare un ambiente virtuale

Eseguire i seguenti comandi per creare una nuova cartella denominata pgAdmin4 nella posizione corrente, passare alla cartella appena creata e creare l’ambiente virtuale:

Terminale
  • mkdir pgAdmin4
  • cd pgAdmin4
  • virtualenv pgAdmin4

4. Attiva l’ambiente virtuale

Vai alla cartella pgAdmin4 sotto pgAdmin4 ed esegui i seguenti comandi per attivare l’ambiente virtuale:

Terminale
  • cd pgAdmin4
  • source bin/activate

installa-pgadmin4-su-ubuntu

5. Scarica pgAdmin 4

Eseguire il seguente comando per scaricare l’ultima versione di pgAdmin 4:

Terminale
  • wget https://ftp.postgresql.org/pub/pgadmin/pgadmin4/v2.1/pip/pgadmin4-2.1-py2.py3-none-any.whl

installa-pgadmin4-su-ubuntu

6. Installa pgAdmin 4

Eseguire il seguente comando per completare il processo di installazione di pgAdmin 4:

Terminale
  • pip install pgadmin4-2.1-py2.py3-none-any.whl

Dopo l’installazione, apparirà la seguente schermata.

installa-pgadmin4-su-ubuntu

7. Configurare ed eseguire pgAdmin 4

Dopo aver completato i passaggi di installazione, è necessario creare un file di configurazione per eseguire questo software. Crea un nuovo file chiamato config_local.py in lib / python2.7 / site-packages / pgadmin4 / folder usando l’editor gedit.

Terminale
  • gedit lib/python2.7/site-packages/pgadmin4/config_local.py

Aggiungi il seguente contenuto in c onfig_local.py.

import os
DATA_DIR = os.path.realpath(os.path.expanduser(u’~/.pgadmin/’))
LOG_FILE = os.path.join(DATA_DIR, ‘pgadmin4.log’)
SQLITE_PATH = os.path.join(DATA_DIR, ‘pgadmin4.db’)
SESSION_DB_PATH = os.path.join(DATA_DIR, ‘sessions’)
STORAGE_DIR = os.path.join(DATA_DIR, ‘storage’)
SERVER_MODE = False

installa-pgadmin4-su-ubuntu

Ora, utilizzare il seguente comando per eseguire pgAdmin:

Terminale
  • python lib/python2.7/site-packages/pgadmin4/pgAdmin4.py

*** Nota: se viene visualizzato un errore del modulo flask-htmlmin, eseguire i seguenti comandi per installare il modulo dopodichè il server:

Terminale
  • pip install flask-htmlmin
  • python lib/python2.7/site-packages/pgadmin4/pgAdmin4.py

Il seguente messaggio verrà visualizzato se pgAdmin può essere eseguito correttamente:

installa-pgadmin4-su-ubuntu

Ora, accedi a http: // localhost: 5050 da qualsiasi browser. Se tutti i passaggi sono stati completati correttamente, il browser visualizzerà la seguente pagina.

installa-pgadmin4-su-ubuntu

8. Utilizzando pgAdmin 4

Prima di utilizzare pgAdmin, dobbiamo verificare che l’ultima versione di PostgreSQL sia installata sul sistema operativo. Eseguire il comando seguente per installare il pacchetto Postgres per PostgreSQL e il pacchetto contrib per l’ utilizzo di funzionalità aggiuntive relative a PostgreSQL:

Terminale
  • sudo apt-get install postgresql postgresql-contrib

Digitare “S” quando nel terminale viene visualizzato il seguente messaggio per completare il processo di installazione.

Successivamente, devi creare il nome utente e la password per il database PostgreSQL. Digitare il seguente comando nel terminale per aggiungere le credenziali di accesso per l’utente, postgres:

Terminale
  • sudo -u postgres psql postgres

Imposta la password per il nome utente, ‘postgres’. Chiederà di digitare la password due volte per conferma:

Terminale
  • # \password postgres

installa-pgadmin4-su-ubuntu

Se si desiderate uscire dalla sessione interattiva di postgres, digitate ” \ q“.

PostgreSQL

PostgreSQL è pronto per l’ uso. Vai al browser pgAdmin e clicca sull’opzione ‘ Add new server ‘.

Ci sono quattro schede nella finestra di dialogo:

  • general
  • connection
  • ssl
  • advanced

 

Nella scheda Generale , digitate il nome per il nuovo server. Qui, ‘TestDB‘ è impostato come nome del server. L’impostazione dei colori di sfondo e in primo piano è facoltativa. Mettere Connetti ora l’opzione selezionata.

installa-pgadmin4-su-ubuntu

Clicca sulla scheda Connessione e digita Nome host / indirizzo. Localhost viene utilizzato come nome host. Di default la porta è 5432 e per ora invariata. Per impostazione predefinita Postgres è impostato come database di manutenzione. Anche il nome utente predefinito di questo database è impostato come postgres creato in precedenza. Digita la password per l’utente postgres che hai creato in precedenza. Usa l’opzione Salva password on. Le altre due schede di questa finestra di dialogo, SSL e Avanzate sono usate per le impostazioni avanzate che sono state omesse in questo tutorial. Fare clic sul pulsante Salva per creare il server TestDB.

Quando si espande il server TestDB, verrà visualizzata la seguente schermata. Tre sezioni appariranno nella parte sinistra del browser. Si tratta di database, ruoli di accesso / gruppo e spazi tabelle .

installa-pgadmin4-su-ubuntu

Esiste solo un database denominato postgres. Se vuoi, puoi creare un nuovo database da questa sezione che dopo verrà aggiunto in questa sezione.

Due informazioni d’ accesso sono mostrate nella sezione Ruoli Login / Gruppo. Questi sono pg_signal_backend che venono creati al momento dell’installazione mentre postgres viene creato dopo. Puoi creare un nuovo utente e un nuovo ruolo da questa sezione.

La terza sezione è Tablespace che viene utilizzata per definire la posizione dei file di dati contenenti oggetti di database quali tabelle, indici ecc. Per impostazione predefinita, qui vengono creati due tablespace denominati pg_default e pg_global. Se vuoi puoi anche creare il tuo tablespace da questa sezione.

Il piano corretto del browser mostra lo stato generale del server e le attività che rappresentano il tempo di funzionamento e di esaurimento del server, il numero di transazioni del database al secondo, tuple in, tuple, Block I / O e informazioni sull’attività del server. Ci sono quattro parti nella sezione d’ attività del server per ottenere maggiori informazioni dettagliate relative alle attività correnti del server. Si tratta di sessioni utente, informazioni di blocco, istruzioni preparate e configurazione.

Quindi, puoi fare vari tipi d’ operazioni di database PostgreSQL e monitorare facilmente le avventure del database corrente usando lo strumento pgAdmin.

Grazie! per l’utilizzo della Guida di Linuxiano.

Trovi questo tutorial utile? Condividi con i tuoi amici per tenerlo in vita.
Sii il primo a commentare, apprezzo i tuoi suggerimenti. Per ulteriori domande potete commentare qui sotto.