Come creare un collegamento simbolico su Ubuntu | Linuxiano.it
Privacy Policy

Come creare un collegamento simbolico su Ubuntu

Come creare un collegamento simbolico su Ubuntu

Su Linux, ci sono parecchie funzionalità molto potenti che ti renderanno la vita più semplice.

Il collegamento è uno di quelli che ti consente di svolgere le tue attività molto più velocemente e in modo più efficiente. Hai sentito parlare del nome “link simbolico”? È una funzionalità che consente il collegamento a una directory o un file fisico.

Per i server, il collegamento simbolico è molto utile. Sei un utente Linux? Quindi symlink può esserti d’ aiuto. Tutto ciò che devi fare è essere creativo con esso per ridurre il carico di lavoro.

Potenza del collegamento simbolico

Nei file system di Linux esistono molte directory complesse, ricordarle tutte può essere una vera seccatura. Inoltre, quando desideriamo lavorare con una directory / file all’interno di directory e sottodirectory, la lunghezza del percorso del file diventa più lunga.

È particolarmente difficile lavorare con la CLI in cui devi specificare i percorsi dei file. Ecco il link simbolico che ti aiuterà.

Ad esempio, se desideriamo accedere al file “/home/<username>/Scaricati/a/b/c/d/e.txt“. Questa è una demo facile, ma sicuramente digitare l’intera lunghezza del file non è qualcosa che vuoi fare spesso, giusto? Con la potenza del collegamento simbolico, puoi ridurre drasticamente il percorso del file in “/home/e.txt”.

Qui, la funzione di collegamento simbolico ti consente di creare un file virtuale su “/home/e.txt” che indica “/home/<nomeutente>/Scaricati/a/b/c/d/e.txt“. Ogni volta che chiedi l’uso del file “/home/e.txt“, il sistema funzionerà sul file originale.

Lo stesso metodo vale anche per le directory.

Oggi, vediamo come creare un link simbolico.

Creare un collegamento simbolico

Su tutti i sistemi Linux, esiste uno strumento “ln”. “Ln” segue la stessa struttura di “cp” e “mv“. Ulteriori informazioni sulla copia di file (s) e directory su Linux .
ln -s < source_file_directory > < link_file_directory >

Ad esempio, creiamo un collegamento simbolico “/ home / daniel / Scaricati” a “/ Scaricati“.

Terminale
  • sudo ln -s / home/daniel/Scaricati /Scaricati

collegamento-simbolico-su-ubuntu

Ora verifichiamo il risultato. Notare che possiamo verificare facilmente il risultato con un comando che funziona utilizzando tale directory o file. Per esempio,

Terminale
  • cd /Scaricati

Sono ora nella directory “/ Scaricati”. In realtà non è una nuova directory. Invece, si tratta di un collegamento alla cartella originale “/home/daniel /Scaricati”.

Verifica che entrambi siano uguali

Terminale
  • cd /home/daniel/Scaricati
  • ls
  • cd / download
  • ls

Vedere? Entrambi sono uguali!

Facciamo lo stesso con un file. Ho creato un file demo “pimusic.txt” su “/home/daniel/Scrivania”. Collegiamolo come “PIMUSIC”.

Terminale
  • sudo ln -s /home/daniel/Scrivania/pimusic.txt PIMUSIC

collegamento-simbolico-su-ubuntu

Verifica il risultato

Terminale
  • cat PIMUSIC

Creazione di collegamenti simbolici permanenti

Nota che i link simbolici che hai creato non sono permanenti. Ogni volta che si riavvia il sistema, dobbiamo ricreare nuovamente il collegamento simbolico. Per renderli permanenti, rimuovi semplicemente il flag “-s”. Nota che creerà un HARD LINK.

sudo ln /home/daniel/Scrivania/ pimusic.txt PIMUSIC

Verifica il risultato dopo aver riavviato il sistema

ù

Terminale
  • cat PIMUSIC

Grazie! per l’utilizzo della Guida di Linuxiano.

Trovi questo tutorial utile? Condividi con i tuoi amici per tenerlo in vita.
Sii il primo a commentare, apprezzo i tuoi suggerimenti. Per ulteriori domande potete commentare qui sotto.