Ubuntu si blocca ecco come risolvere | Linuxiano.it
Privacy Policy

Ubuntu si blocca ecco come risolvere

ubuntu-si-blocca-ecco-come-risolvere

Cosa fare se intanto, che stiamo programmando, masterizzando o qualsiasi lavoro facciamo con il nostro Linux, dovesse bloccarsi non rispondendo più a nessun comando premendo i tasti o anche il cursore

Non allarmatevi l’unico tasto che funziona in questo caso è il tasto power ma questo è l’ultimo tasto che dovremmo premere, oppure CTRL+ALT+T dovrebbe aprirvi un terminale do potrete riparare i danni, oppure alt+F2.
Avendo avuto questo problema per parecchio tempo ho deciso di risolverlo quindi cercando sul web o trovato diverse soluzioni.

Usa killall e uccidi i comandi per arrestare i processi su Linux

killall è uno strumento per terminare i processi in esecuzione sul tuo sistema in base al nome. Al contrario, kill termina i processi in base al numero ID processo (PID). kill e killall possono anche inviare segnali di sistema specifici ai processi.

Usa killall e kill insieme a strumenti incluso Process Status, ps, per gestire e terminare i processi che sono rimasti bloccati o non rispondono.

In questa guida, sostituire [processo nome] in ciascun esempio con il nome del processo che si desideriamo terminare.

uso Permalink

Come usare killall Permalink

Il comando killall ha il seguente formato:

Terminale
  • killall [process name]

killall terminerà tutti i programmi che corrispondono al nome specificato. Senza argomenti addizionali, killall invia SIGTERM o il segnale numero 15, che interrompe i processi in esecuzione che corrispondono al nome specificato. Possiamo specificare un segnale diverso usando l’opzione -s come segue:

Terminale
  • killall -s 9 [nome processo]

Questo invia il segnale SIGKILL che ha più successo nel porre fine a processi particolarmente ostili. Puoi anche specificare i segnali in uno dei seguenti formati:

Terminale
  • killall -KILL [nome processo] killall -SIGKILL [nome processo] killall -9 [nome processo]

Come usare kill Permalink

Il comando kill termina i singoli processi come specificato dal loro PID.

I comandi hanno il seguente formato:

Terminale
  • kill [PID]

Senza opzioni, kill invia SIGTERM al PID specificato e chiede all’applicazione o al servizio di chiudersi. Troverete ulteriori nella sezione seguente.

Possiamo specificare più PID e segnali di sistema alternativi all’interno di un singolo comando kill. Tutti gli esempi di seguito inviano il segnale SIGKILL al PID specificato:

Terminale
  • kill -s KILL [PID]
  • kill -KILL [PID]

Segnali di sistema Permalink

Il comando kill non termina direttamente un processo. Piuttosto, un segnale viene inviato al processo in cui il processo avrà istruzioni da seguire se riceve un determinato segnale. Le pagine man forniscono ulteriori riferimenti a tutti i segnali disponibili:

Terminale
  • man 7 signal

Per elencare semplicemente tutti i segnali disponibili senza le loro descrizioni:

Terminale
  • kill -l
  • killall -l

ubuntu-si-blocca-ecco-come-risolvere

I seguenti sono segnali utili e utilizzati di frequente dagli amministratori di sistema e dagli utenti di Ubuntu:

SIGHUP (1) – Hangup rilevato sul terminale di controllo o morte del processo di controllo.
SIGINT (2) – Interrompe dalla tastiera.
SIGKILL (9) – Uccidi il segnale, cioè uccidi il processo in esecuzione.
SIGSTOP (19) – Arresta il processo.
SIGCONT (18) – Continua il processo se fermato.

Se è necessario convertire un nome di segnale in un numero di segnale o un numero di segnale in un nome di segnale, utilizzare il seguente esempio:

Terminale
  • kill -l 9 KILL
  • kill -l kill 9

Trova processi in esecuzione Permalink

Utilizzare un’utilità come htop o top per visualizzare un elenco dei processi in tempo reale e il loro consumo di risorse di sistema.

Utilizzare il comando ps per visualizzare i processi attualmente in esecuzione e i relativi PID:

Terminale
  • ps -A

ubuntu-si-blocca-ecco-come-risolvere

Il numero elencato nella prima colonna da sinistra è il PID, che è 8010 nel caso del processo nautilus (mettiamo che questo processo al momento blocca il sistema).

Terminale
  • killall nautilus

Nota

Possiamo utilizzare il comando ps auxf  per visualizzare un albero gerarchico di tutti i processi in esecuzione.

Una volta ottenuto il PID o il nome del processo, utilizzare killall o kill per terminare il processo come sopra.

Un altra opzione per trovare il PID è però pgrep.

Terminale
  • pgrep [nome processo]

Trovare processi attivi

Possiamo utilizzare programmi come htop o top per visualizzare un elenco reale tempo dei processi e il loro consumo di risorse di sistema. Possiamo utilizzare il comando ps per visualizzare i processi attualmente in esecuzione ed i loro PID.

Terminale
  • ps aux | grep “nautilus”

ubuntu-si-blocca-ecco-come-risolvere

Verifica la fine del processo Permalink

L’aggiunta dell’opzione -w a un comando killall fa sì che attenda fino alla fine del processo prima di uscire. Usa il seguente comando:

Terminale
  • killall -w irssi

Questo esempio SIGTERM segnale di sistema SIGTERM a un processo in background con un nome che corrisponde a irssi . killall attenderà fino al termine dei processi corrispondenti. Se nessun processo corrisponde al nome specificato, killall restituisce un messaggio di errore:

Terminale
  • killall -w irssi irssi: no process found

Utilizzare il monitor di sistema Gnome

Se si utilizza l’ambiente desktop Gnome, è possibile utilizzare uno strumento grafico, denominato Monitor di sistema , per terminare un programma. Seleziona Amministrazione | System Monitor dal menu di sistema . Nelle versioni più recenti di Ubuntu, dovrai fare clic su Attività e digitare il monitor di sistema.

ubuntu-si-blocca-ecco-come-risolvere

clicca su processi

ubuntu-si-blocca-ecco-come-risolvere

Lo stesso esempio di killall per terminare il processo nautilus.

 

Grazie! per l’utilizzo della Guida di Linuxiano.

Trovi questo tutorial utile? Condividi con i tuoi amici per tenerlo in vita.
Sii il primo a commentare, apprezzo i tuoi suggerimenti. Per ulteriori domande potete commentare qui sotto.