registrare-con-il-terminale-linux | Linuxiano.it
Privacy Policy

registrare-con-il-terminale-linux

registrare-con-il-terminale-linux

Questo tutorial imparerete a registrare localmente tutto nel terminale per poi essere riprodotto sia con i comandi di script che ttyrec

Mentre lo script è incluso in alcune distribuzioni Linux e consente di gestire la velocità di riproduzione, ttyrec richiede meno parametri per la registrazione e la riproduzione.

registrare-con-il-terminale-linux

La prima opzione per registrare l’attività del terminale in questa esercitazione si concentra sul comando Script già incluso in molte distribuzioni Linux. Il modo più semplice di utilizzarlo senza flag consente di leggere il file di registro utilizzando il comando cat, per eseguirlo è sufficiente eseguire il comando specificando il nome del file di output.

script < LogFile >

Nel mio caso l’ho salvato come “linuxhintlog.txt” come nell’esempio seguente:

Terminale
  • script linuxianolog.txt

Arrongin-Telinkrin-temi Arrongin-Telinkrin-temi

Sarai in grado di vedere il comando script avviato come mostrato nell’immagine sopra, ora puoi digitare qualsiasi comando, quindi puoi interrompere la registrazione digitando ” exit “.

In questa fase non è possibile riprodurre la sessione in tempo reale, ma è possibile leggerla utilizzando il comando cat:

Terminale
  • cat linuxianolog.txt

Per giocare la sessione anziché leggerla devi aggiungere

l’opzione –timing specifica il nome del file temporale in aggiunta al nome del file output:

script –timing = < TimeFile > < OutputFile >

  • ttyplay Lhinttyrec

Nel mio caso ho salvato il file time come TIMEFILE e il file di output come LHoutput.txt come nell’esempio seguente:

Terminale
  • script –timing = TIMEFILE LHoutput.txt

Per poter riprodurre la sessione registrata, eseguite il comando scriptreplay seguito dal flag –timing, dal nome del file temporale, dal flag –typescript e dal nome del file di output come nell’esempio seguente:

scriptreplay –timing < TimeFile > –typescript < OutputFile >

Nel seguente esempio il file time è TIMEFILE e LHoutput.txt il file di output:

Terminale
  • scriptreplay –timing TIMEFILE –typescript LHoutput.txt
  • ttyplay Lhinttyrec
[/su_box]

registrare-con-il-terminale-linux

Se vuoi accelerare o rallentare la velocità di riproduzione, puoi farlo usando i flag -m (–maxdelay) e -d (-divisor). Con l’opzione -m puoi definire il tempo in secondi per riprodurre ogni attività, mentre il flag -d ti permette di dividerlo.

L’esempio seguente mostra come giocare consentendo un massimo di un secondo ritardo per comando:

Terminale
  • scriptreplay -m 1 –timing TIMEFILE –typescript LHoutput.txt

registrare-con-il-terminale-linux

I prossimi esempi dividono i tempi reali per il fattore specificato, in questo caso raddoppierò la velocità specificando il fattore “2”.

Terminale
  • scriptreplay -m 2 –timing TIMEFILE –typescript LHoutput.txt

registrare-con-il-terminale-linux

Ovviamente per notare la differenza devi provarla da solo.

registrare-con-il-terminale-linux usando TTYREC

Un altro metodo per registrare tutto nel terminale è il comando ttyrec , ma il programma ttyrec non è incluso di default su tutte le distribuzioni Linux, almeno non in Debian. Per installarlo è sufficiente eseguire:

Terminale
  • sudo  -s
  • apt install ttyrec

Il suo utilizzo è piuttosto semplice, anche più del comando Script spiegato in precedenza. Per eseguirlo basta chiamare il programma specificando il nome del file di output:

ttyrec < File di registro >

L’esempio seguente mostra ttyrec che registra la sessione su un file chiamato Lhinttyrec:

Terminale
  • ttyrec Lhinttyrec

Come puoi vedere, puoi uscire dalla sessione di registrazione usando il comando “exit” come con il comando script.

Per riprodurre l’attività registrata è necessario chiamare il comando ttyplay seguito dal nome del file di registro:

ttyplay < File di registro >

Da quando ho salvato il file come Lhinttyrec, eseguo:

Terminale
  • ttyplay Lhinttyrec

Conclusione:

Le sessioni del terminale di registrazione sono una buona opzione per condividere conoscenze, tutorial o persino fare test quando la risposta o la velocità di output sono importanti. Il comando di script è l’opzione migliore se hai bisogno di manipolare la velocità di riproduzione, viene anche di default su distribuzioni Linux come Debian o Ubuntu.

Il comando Ttyrec, nonostante non sia installato per impostazione predefinita, è una buona opzione per gli utenti che non sono abituati a eseguire comandi sul terminale a causa della mancanza di flag, la registrazione e la riproduzione richiedono meno comandi rispetto al programma di script. Alla fine entrambe le opzioni sono piuttosto semplici da usare per registrare e riprodurre l’attività del terminale. Entrambi i comandi hanno pagine man facili e intuitive per gli utenti che applicano questi comandi per la prima volta.

Spero che abbiate trovato utile questo breve tutorial sulla registrazione di sessioni terminali, grazie per averlo letto e continuate a seguire LinuxHint per ulteriori aggiornamenti e suggerimenti su Linux e Networking.

Grazie! per l’utilizzo della Guida di Linuxiano.

Trovi questo tutorial utile? Condividi con i tuoi amici per tenerlo in vita.
Sii il primo a commentare, apprezzo i tuoi suggerimenti. Per ulteriori domande potete commentare qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.