vim-estensioni come installarle

Vim-estensioni versioni migliorate di VI

Sia che tu le installi manualmente o con un gestore di pacchetti, le estensioni possono aiutarti a creare il tuo editor perfetto per il tuo flusso di lavoro

Vim-estensioni, o Vi IMproved, è un editor di testo gratuito e multi piattaforma, nato per fornire una versione migliorata di Vi.

La prima versione fu scritta nel 1991 da Bram Moolenaar; le versioni successive aggiungeranno numerose capacità, specialmente utili per la modifica del codice sorgente. Attualmente è molto diffuso tra programmatori ed utenti di sistemi operativi unix-like.

Vi mantiene la caratteristica di essere modale, ovvero di avere modalità diverse nelle quali i normali caratteri della tastiera hanno significato di inserimento testo o di comandi. In questo modo, possiamo usarlo senza far uso del mouse, né dei tasti meta, cosi da permettere una velocità maggiore di scrittura, a prezzo di maggiore difficoltà di utilizzo da parte di nuovi utenti.

L’ impostazione predefinita di Vim prevede

Vim è veloce ed efficiente, ma non è che un semplice editor di testo. Almeno, è quello che sarebbe senza estensioni, chi si basa su Vim aggiunge funzionalità extra per renderlo molto più di una semplice finestra per la digitazione del testo. Con il giusto mix di estensioni, puoi prendere il controllo della tua vita e creare la tua unica esperienza Vim. Puoi personalizzare il tuo tema e aggiungere la sintassi evidenziata, la rifinitura del codice, localizzare la versione e molto altro ancora.

Vim-estensioni

Vim è estendibile tramite estensioni con il problema che per lungo tempo non esiste un metodo ufficiale per installarli. A partire dalla serie 8.x, tuttavia, esiste una struttura attorno alla modalità di installazione e caricamento delle estensioni. Potresti incontrare vecchie istruzioni online o nei file leggere del progetto ma, finché esegui Vim 8 o versioni successive, dovresti installarli secondo il metodo ufficiale dei plugin di Vim o con un gestore di pacchetti. Potete utilizzare un gestore pacchetti indipendentemente dalla versione in esecuzione (incluse le versioni precedenti alla 8.x), il che rende il processo di installazione più semplice rispetto alla manutenzione degli aggiornamenti.

Vale la pena conoscere sia i metodi manuali che quelli automatici, quindi continua a leggere per conoscere entrambi.

Vim-plugin manualmente (Vim 8 e versioni successive)

Un pacchetto Vim è una directory che contiene uno o più estensioni. Per impostazione predefinita, le tue impostazioni di Vim sono contenute in  ~/.vim, quindi è lì che Vim cerca le estensioni all’avvio. (Gli esempi di seguito utilizzano il nome generico del fornitore per indicare che le estensioni sono ottenuti da un’entità diversa).

Quando lo avvii, prima elabora il tuo file .vimrc, quindi scansiona tutte le directory in  ~/.vim per i plugin contenuti in pack /*/start.

L’ impostazione predefinita, la tua directory ~ / .vim (se ne hai una) non ha una struttura tale per un file, quindi imposta con:

Terminale
  • mkdir -p ~/.vim/pack/vendor/start

vim-installare-plugin

Ora puoi posizionare le estensioni di Vim in ~/.vim/pack/vendor/start e si caricheranno automaticamente all’avvio di Vim.

vim-installare-estensioni

Ad esempio, prova a installare NERDTree , un file manager basato su testo per Vim. Innanzitutto, usa Git per clonare un’istantanea del repository NERDTree:

Terminale
  • git clone –depth 1 \
    https://github.com/preservim/nerdtree.git \
    ~/.vim/pack/vendor/start/nerdtree

vim-installare-estensioni

Avvia Vim o gvim e digita questo comando:

Terminale
  • :

vim-installare-estensioni

premi sulla tastiera : poi incolla  :NERDTree

vim-installare-estensioni

Premi invio

Un albero di file si aprirà sul lato sinistro della finestra Vim.

Se non vuoi che un estensione si carichi automaticamente ogni volta che avvi Vim, puoi creare una directory opt e inserirla nella directory ~ / .vim / pack / vendor :

Terminale
  • mkdir ~/.vim/pack/vendor/opt

Tutte le estensioni installate in OPT sono disponibili per Vim. Non vengono caricate fino a quando non saranno aggiunti a una sessione con il comando packadd, per esempio un immaginaria estensione chiamata foo:

:packadd foo

Ufficialmente, Vim raccomanda che ogni progetto delle estensioni ottenga la propria directory all’interno di  ~/.vim/pack.  Ad esempio, se dovessi installare il plug-in NERDTree e il plug-in immaginario foo, creeresti questa struttura:

Terminale
  • mkdir -p ~/.vim/pack/NERDTree/start/
  • git clone –depth 1 \
    https://github.com/preservim/nerdtree.git \
    ~/.vim/pack/NERDTree/start/NERDTree
  • mkdir -p ~/.vim/pack/foo/start/
  • git clone –depth 1 \
    https://notabug.org/foo/foo.git \
    ~/.vim/pack/foo/start/foo

Utilizzo di un gestore pacchetti Vim (qualsiasi versione di Vim)

Dalla serie 8, i gestori di pacchetti sono diventati meno utili, ma alcuni utenti li preferiscono ancora per la loro capacità di aggiornare automaticamente diverse estensioni. Esistono diversi gestori di pacchetti tra cui scegliere, ognuno diverso, ma le estensioni vim hanno alcune fantastiche funzionalità e la migliore documentazione di tutti, il che rende facile iniziare e approfondire in seguito.

Vim-estensioni con vim-plug

Installa le estensioni vim in modo che saranno caricate automaticamente all’avvio con:

Terminale
  • curl -fLo ~/.vim/autoload/plug.vim –create-dirs \
    https://raw.githubusercontent.com/junegunn/vim-plug/master/plug.vim

Crea un file ~/.vimrc (se non ne hai già uno) e inserisci questo testo:

Terminale
  • call plug#begin()
    Plug ‘preservim/NERDTree’
    call plug#end()

Ogni volta che desiderate installare un estensioni, dovete inserire il nome e la posizione della estensione tra le linee di fine plug # begin () e plug # . (L’ esempio sopra mostra il file manager NERDTree). Se l’ estensioni desiderato non è ospitato su GitHub, possiamo fornire l’URL completo anziché solo il nome utente GitHub e l’ID progetto. Puoi persino “installare” estensioni locali al di fuori della tua directory ~/.vim.

Infine, avvia Vim e richiedi estensioni vim per installarle in ~.vimrc:

:PlugInstall

Premi invio

Attendi il download dei plugin.
Aggiorna plugin con vim-plug

Modificare  ~/.vimrc ed emettere un comando per eseguire l’installazione probabilmente non sembra un grande risparmio rispetto al processo di installazione manuale, ma il vero vantaggio delle estensioni è negli aggiornamenti. Per aggiornarle tutte, scrivete questo comando:

Terminale
  • vim
  • :
  • :PlugUpdate

Se non vuoi aggiornarle tutte, puoi aggiornarle aggiungendo:

Terminale
  • vim
  • :
  • :PlugUpdate NERDTree

Ripristina le estensioni

Un altro vantaggio delle estensioni vim è la loro funzione di esportazione e recupero. Come tutti gli utenti di Vim sanno, il modo in cui funziona è spesso unico per ciascun utente, in parte a causa delle estensioni. Una volta che hai installato e configurato il giusto mix di estensioni, l’ultima cosa che vuoi è perderne traccia.

Vim-plug ha questo comando per generare uno script per ripristinare tutti i plugin correnti:

Terminale
  • vim
  • :
  • :PlugSnapshot ~/vim-plug.list

Crea il Vim perfetto

Quando passi tutto il giorno in un programma, vuoi che ogni piccolo dettaglio ti serva al meglio. Conosci Vim e i suoi numerose estensioni fino a quando non crei l’applicazione perfetta per quello che fai.


Articoli Correlati

apt-advanced-packaging-tool>
comando-albero
testare-una-webcam-su-ubuntu-20-04-focal-fossa
creare-chiavi-ssh-con-openssh
svuota-automaticamente-cestino
vim-password-file
comandi-terminale-linux
registratore-segreto-di-gnome-shell
terminal-root
reimpostare-password-linux
asterischi-nel-terminale-debian
ruotare-il-display-ubuntu


Grazie! per l’utilizzo della Guida di Linuxiano.

Trovi questo tutorial utile? Condividi con i tuoi amici per tenerlo in vita.
Sii il primo a commentare, apprezzo i tuoi suggerimenti. Per ulteriori domande potete commentare qui sotto.